martedì 25 novembre 2008

VOTO DI SCAMBIO IN ABRUZZO???.....VERGOGNA!!!!

QUESTO E' IL VIDEO MESSO IN INTERNET DAL CANDIDATO DEL PDL ALLA PRESIDENZA DELLA REGIONE ABRUZZO E DOPO DUE ORE RIMOSSO IN TUTTA FRETTA.

LA DESTRA E' STATA LA PRIMA A DENUNCIARE QUESTA OSCENITA' CON IL SUO PRESIDENTE TEODORO BUONTEMPO.

NON HO PAROLE PER DEFINIRE CHI BARATTA POSTI DI LAVORO CON VOTI! QUESTI SONO METODI SQUALLIDI E CHE SQUALIFICANO MORALMENTE CHI LI PONE IN ESSERE SOLO ED ESCLUSIVAMENTE PER IL "POTERE". IL MOTTO DEL NOSTRO PRIMO CONGRESSO NAZIONALE E' STATO : "VIVERE DI IDEE PER NON MORIRE DI POTERE". APPUNTO!!!!

LONTANI DA QUESTO VERMINAIO!!! FRA LA GENTE, PER LA GENTE CONTRO TUTTE LE CASTE.

http://www.youtube.com/watch?v=oZyn9-gqwXc







Vi ricordiamo che per poter partecipare al blog è necessario scrivere il proprio nome o nick ed inserire un indirizzo email VALIDO.
Il Blog è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente.
L’immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. .

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Ma come si fa a candidare alla guida del partito la Santanchè (Storace la dovrebbe conoscere bene)e poi incassare al primo congresso la sua dipartita. A livello locale: uno si candida al consiglio regionale, un altro si candida alla Camera e-dopo 6 mesi - se ne vanno per elemosinare un posto alla PDL! tenete conto che (firme permettendo) avrebbero anche potuto farcela!
Non è una dimostrazione un pò troppo marcata di imperizia politica???Ovvero: la gente bisogna sapersela scegliere se al tlo stesso tempo rimproveri agli altri (AN) di essere incoerenti.
Ditemi ...sbaglio???

tommaso ha detto...

troppo facile parlare con il senno di poi......... ;-)
è vero, forse c'è stata imperizia politica, forse sono stati giochetti fatti da chi sta cercando in tutti i modi di non dare spazio politico alle istanza sociali della gente, forse è stato il miraggio di chi assetato aveva fretta di raggiungere la prima fonte che ha visto.....
cmq credo che la lontananza dalle sedie sta temprando una classe dirigente futura, che se saprà immedesimarsi nelle problematiche della gente, facendo quotidianamente un bagno di umiltà e vivendo sorda alle attrazioni che vengono sempre più pressanti da un blocco che sa benissimo essere stato costruito sulla sabbia, ala fine si potrà presentare come la sola alternativa credibile a questo sfascio a cui stiamo assistendo da molto tempo ormai.
sbagliando s'impara............